| Promozione siti web | Crea il tuo Sito Web | Google SEO | Design creativo | Trucchi Joomla | Contatti |

Home
Prezzi e Soluzioni
Portfolio Siti Internet
Portfolio Grafica Pubblicitaria
Design e Comunicazione
Risorse Utili
Dominio - Spazio Web
Foto artistiche e pubblicitarie
Creare Video
Corsi di Informatica
Disegnare Siti Internet
Extension Joomla Gratis
Template Joomla Gratis
Strumenti SEO
Guide SEO
Chi Siamo
INFORMATIVA PRIVACY
INFORMATIVA COOKIES

4.8. Redirect scorretti

PDF Stampa E-mail
Scritto da Google nelle Linee Guida per i propri Quality Raters e tradotto da OORKA.COM   

Si parla di redirect scorretto quando una pagina reindirizza l'utente verso un diverso URL su un diverso dominio. Mentre si viene reindirizzati, si può notare che la pagina viene reindirizzata su diversi URL per poi arrivare alla pagina di destinazione. I motori di ricerca indicizzano e assegnano un punteggio al contenuto presente sul primo dominio, tuttavia l'utente viene reindirizzato verso un dominio diverso. Ancora una volta, il webmaster sta presentando contenuti diversi al motore di ricerca e all'utente.

Un URL potrebbe anche reindirizzare in modo scorretto verso una serie di domini a rotazione cosicché, cliccando diverse volte sullo stesso risultato, potrebbe portare su pagine non necessariamente uguali.

A volte, inserendo uno di questi domini nel motore di ricerca come query, si verrà indirizzati su Amazon, eBay o altri venditori.


Riconoscere quando i redirect sono ingannevoli e quando non lo sono

Confrontare i due URL per vedere se l'uno reindirizza verso l'altro. Per esempio, un redirect dalla vecchia pagina di un'Azienda che reindirizza verso il nuovo dominio, non è ingannevole.

Ad esempio www.compagn.com reindirizza verso http://h18000.www1.hp.com/country/index.html in maniera lecita. Anche i redirect all'interno dello stesso dominio non sono considerati ingannevoli.

Se sospettate la presenza di un redirect ingannevole, dovete controllare “chi è” l'intestatario (o proprietario) dei due domini. Se l'intestatario è lo stesso, il redirect non è ingannevole.


  1. Andare su un provider “whois” per scoprire chi è l'intestatario del dominio. Eccone due che è possibile utilizzare: http://www.domaintools.com/ o http://whois.mtgsy.net/default.php

  2. Inserire l'URL di ciascun dominio nella casella di ricerca (a volte sarà necessario cancellare delle lettere all'inizio o alla fine. Ad esempio, nell'URL http://supportapj.dell.com/support/ basterà inserire dell.com nella casella di ricerca

  3. Confrontare gli intestatari di domini per ciascun URL. Se vedete che 2 URL hanno lo stesso intestatario, se ne deduce che la pagina non è Spam. Se sono diversi, probabilmente è Spam.


Esempi di redirect scorretti:

http://www.kqzyfj.com/go65biroiq57A8E7A6577BDAA6

reindirizza verso

http://www.jcwhitney.com/autoparts/StoreCatalogDisplay/c-10101/s-10101/TID-101AID=1157440&PID=1428140

Utilizzando un provider whois, si vedrà che l'intestatario del primo URL è la Commission Junction, mentre per il secondo URL è J.C. Whitney & Company.

Notare che i provider whois possono anche essere usati quando si prova a determinare se una pagina è un affiliato.

 

Spam e fase risolutiva

Non è raro che un'Attività finisca nella fase “risolutiva” perché i Raters non concordano sull'assegnazione ad una pagina della non-valutazione “Non si carica” o se debba o meno ricevere una valutazione e un'etichetta di Spam. Il disaccordo deriva dal fatto che i Raters visualizzano pagine diverse quando cliccano il link nell'Attività. Queste differenze possono essere dovute a differenze di orario, di browser o di configurazione del browser.


Quando accade questo e la pagina visualizzata soddisfa i criteri del “Non si carica”, si prega di riverificare. Dal momento che altri Raters vedono una pagina Spam, è ovvio che visualizzano qualcosa di diverso da voi.

Di seguito, alcune cose che si possono fare per modificare la pagina visualizzata:


  1. Aprire la pagina in un browser differente. Se state lavorando con Internet Explorer, provate ad aprire la pagina con Firefox, Safari, Opera o viceversa

  2. Visualizzare il codice sorgente

  3. Visualizzare sia la pagina aggiornata che quella memorizzata, dopo aver disabilitato i Javascript


Naturalmente, se non si identifica dello spam, non si assegna alla pagina l'etichetta Spam. Si prega di notare che le pagine Spam spesso diventano pagine Non si carica, dopo un certo periodo di tempo. Se in un dato giorno identificate dello Spam, ma la pagina non si carica il giorno seguente, si prega di non modificare la valutazione (cioè, in questo caso, di non rimuovere l'etichetta Spam).

 

Esempi di Spam nella Centrale di valutazione (Rater Hub)

Sebbene in questa Guida siano stati già forniti molti esempi di Spam, si possono ricercare, all'interno del Rater Hub, molti altri esempi in lingue diverse. Gli esempi sul Rater Hub saranno anche più aggiornati, dal momento che vengono verificati ogni settimana. E' anche il luogo dove si viene informati su nuovi tipi di pagine Spam incontrati. Fate in modo di visitare questa sezione regolarmente.


Conclusioni

L'abilità di riconoscere lo Spam si costruisce con l'esperienza e la pratica. Le discussioni sui casi difficili nella fase risolutiva di EWOQ possono aiutare a sviluppare tale capacità.

Quando non siete certi che una pagina sia Spam, ponetevi la seguente domanda: e se, eliminando il contenuto copiato, i feed prelevati, i finti blog e forum, i link di affiliati, i domini parcheggiati/scaduti, tutto ciò che resta sono annunci PPC e link sponsorizzati? La pagina è probabilmente Spam.

Se non vi sentite abbastanza sicuri o competenti per valutare un risultato come Spam, evitate di assegnare un'etichetta Spam alla pagina. Preferiamo che una pagina “colpevole” resti senza etichetta, piuttosto che assegnare un'etichetta ad una pagina “innocente”.

 

PARTE 1: LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE
1.1. Il ruolo del Quality Rater
1.2. Le query di ricerca
1.3. Tipi di query
1.4. Scale di valutazione
1.5. Categorie non votabili
1.6. Etichette da assegnare allo spam
1.7. Bandiere da assegnare allo spam
 
PARTE 2: UTILIZZARE EWOK
2.1. Introduzione - Ewok
2.2. Accesso all'interfaccia di EWOQ
2.3. Il voto
2.4. Screenshot pagina di voto
2.5. Screenshot attività disponibili
2.6. Schermata della tua attività di valutazione
2.7. Nuove valutazioni/Moderazione
2.8. Gestione della tua lista di attività
2.9. Regole per i commenti
 
PARTE 3: ESEMPI DI VALUTAZIONE
3.1. Introduzione
3.2. Realtà con nome proprio
3.3. Query a scopo informativo
3.4. Query per info specifiche
3.5. Query che chiedono un elenco
 
PARTE 4: LINEE GUIDA SULLO SPAM
4.1. Pagine PPC
4.2. Domini parcheggiati
4.3. Siti di affiliati privi di contenuti originali
4.4. Testo e link nascosti
4.5. Redirect in JavaScript
4.6. Keyword stuffing
4.7. Frame 100%
4.8. Redirect subdoli
 
PARTE 5: GUIDA RAPIDA ALLA VALUTAZIONE DELLA QUALITA'
 
PARTE 6: GUIDA RAPIDA AL RICONOSCIMENTO DELLO SPAM
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Siti Internet Bologna